Bitcoin – Che cosa è il Mining

0
130

Esistono tre modi principali per ottenere dei Bitcoins: acquistarli attraverso uno scambio di valuta, accettarli tramite un pagamento per beni o servizi e estrarre nuovi bitcoin tramite il “mining“. Il “mining” è un processo di aggiunta di record di transazione al libretto/registro di Bitcoin chiamato Blockchain.

Una blockchain (in italiano letteralmente: catena di blocchi) è una base di dati distribuita, introdotta dalla valuta Bitcoin che mantiene in modo continuo una lista crescente di record, i quali fanno riferimento a record precedenti presenti nella lista stessa ed è resistente a manomissioni. (Da Wikipedia – Blockchain)

Viene anche usato per distinguere le transazioni legittime di Bitcoin dai tentativi di ri-uso di BitCoin che sono già stati utilizzati/spesi in precedenza.

Quindi:

Mining – Un processo di registrazione, effettuato attraverso l’utilizzo della potenza di calcolo di un computer.

Blockchain – Un registro pubblico in cui sono registrati i record di ogni transazione Bitcoin validata dall’attivita’ di mining.

ll Blockchain è così chiamato perché è letteralmente una catena di blocchi, elenchi di transazioni effettuate durante un periodo di tempo definito. Quando viene generato un blocco di transazioni, i minatori lo analizzano attraverso un processo. Applicano una formula matematica complessa alle informazioni del blocco, trasformandola poi in una sequenza molto più breve e apparentemente casuale di lettere e numeri chiamata ‘hash’.

Hash – una sequenza unica di cifre casuali a lunghezza fissa, che può essere creata da dati di qualsiasi dimensione.
Un hash non è solo costituito da informazioni provenienti dal blocco delle transazioni, ma vengono integrati anche altri dati, è incluso anche l’hash del blocco precedente memorizzato nel Blockchain.
Mentre è relativamente facile produrre un hash da una raccolta di dati come un blocco di transazioni, è praticamente impossibile sapere quali dati sono stati utilizzati solo guardando la sequenza hash. Inoltre, ogni hash è unico, e cambiando solo un valore in un blocco di Bitcoin cambiera’ completamente la sequenza hash.

L’ Hash ha anche una funzione di sigillo di garanzia del blocco, infatti se qulche mal intenzionato prova a modificare un valore hash, questa modifica andrebbe a variare anche tutti i blocchi collegati, generando cosi’un “allarme”
La ricompensa per il minatore “miner”

In sostanza, tutti i mining (minatori) stanno servendo la comunità del Bitcoin confermando e validando ogni transazione e assicurando che ogni singola transazione sia legittima.Sono tutti in concorrenza l’uno con l’altro, utilizzando un sofware scritto e realizzato proprio per l’attivita’ di mining. Ogni volta che un nuovo blocco è “sigillato”, il che significa che un minatore ha creato con successo una corretta sequenza hash, il minatore ottiene una ricompensa.

A partire dall’ottobre del 2017, la ricompensa e’ di 12,5 Bitcoins per blocco, e questo valore diminuirà di metà ogni 210.000 blocchi. Il numero complessivo di Bitcoins è limitato, per cui maggiore e’ il numero di bitcoin generati tanto più prezioso diviene ciascuno di essi. Così, anche se la quantità di Bitcoins per blocco diminuirà inevitabilmente, il valore della ricompensa per i minatori molto probabilmente rimanera’ uguale o potra’ addirittura aumentare.

Diventare un Miner?

L’hardware

Per diventare un miner e cominciare a “estrarre” bitCoin guadagnando e’ abbastanza semplice, quello che serve e’ semplicemente un buon computer.

Ma attenzione per iniziare a estrarre, è necessario utilizzare hardware creato per il mining. All’ inizio del bitcoin, era possibile eseguire il mining con una semplice CPU o con una scheda di elaborazione video ad alta velocità. Oggi questo non è più possibile. I chip ASIC Bitcoin personalizzati offrono prestazioni fino a 100 volte maggiore rispetto le prestazioni dei sistemi più vecchi.
In pratica un computer non ottimizzato per il mining andrebbe a consumare risorse maggiori di quello che sara’ il valore della ricompensa per il lavoro svolto, quindi assolutamente non conveniente

Il Software

Una volta scelto ed acquistato il tuo hardware ottimizzato per il mining di bitcoin, dovrai scaricare un programma speciale creato proprio per l’estrazione di Bitcoin. Ci sono molti programmi che possono essere utilizzati per l’estrazione, ma i due più popolari sono CGminer e BFGminer, programmi a riga di comando.

Se preferisci la facilità d’uso fornita da una GUI, puoi provare invece EasyMiner per windows / Linux / Android.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here